• Ottobre 2, 2022

In Svizzera dopo la terza dose si segnala forte incremento di eruzioni cutanee e prurito

Le farmacie svizzere segnalano un forte aumento dei clienti che cercano aiuto a causa di un’eruzione cutanea dopo la vaccinazione di richiamo e anche l’agenzia di farmacovigilanza di Swissmedic sta indagando sull’aumento di casi.

Da quando Michel B., 23 anni, ha ricevuto la vaccinazione di richiamo, ha sofferto di una forte irritazione della pelle e di una grave eruzione cutanea. “All’inizio pensavo che l’eruzione cutanea fosse dovuta al covid, perché sono risultato positivo all’inizio di gennaio nonostante il richiamo”, dice B.

Il suo medico di famiglia ha prescritto a B. un farmaco antiallergico. Poiché il medico non sapeva da dove provenisse l’eruzione cutanea, B. prese un appuntamento con un dermatologo. “Da circa una settimana so che la mia eruzione cutanea proveniva effettivamente dalla vaccinazione di richiamo. Il dermatologo ha confermato il mio sospetto”, dice il 23enne. Prende farmaci e cortisone, ma finora nulla ha aiutato. “A volte ho preso anche sei pillole al giorno.”

A B.S., 19 anni, l’eruzione cutanea è apparsa cinque giorni dopo la vaccinazione di richiamo. “Era un prurito così forte che sono andato direttamente dal dottore”, dice S. Gli hanno prescritto dei farmaci, ma non ha funzionato. “I medici hanno parlato di possibili allergie e non hanno preso sul serio le mie preoccupazioni sul fatto che il richiamo fosse il fattore scatenante”, dice il 19enne.

Non ha allergie e non avrebbe fatto nient’altro quel giorno, tranne la vaccinazione di richiamo. “Devo prendere i farmaci”, dice S. La terza vaccinazione è stata tre settimane fa e la situazione non è ancora migliorata. “Ho anche fatto il test del sangue, ma non è stato trovato nulla. Anche il mio medico di famiglia ora dice che potrebbe derivare dalla vaccinazione”.

Molte persone ora si sentono allo stesso modo di Michel B. e BS: oltre 100 persone hanno segnalato problemi simili alla testata giornalistica 20min. Diverse farmacie confermano che attualmente stanno riscontrando un forte aumento dei clienti che cercano aiuto per problemi alla pelle.

“Abbiamo notato che sempre più clienti venivano da noi con improvvisi problemi alla pelle”, ha detto a 20min un dipendente di una catena di farmacie. 

“Esaminiamo ogni eruzione cutanea più da vicino e raccomandiamo un unguento speciale a seconda del caso”, afferma il dipendente. Spesso avevano la sensazione che le persone sensibili in particolare, che avevano già un atteggiamento critico nei confronti della vaccinazione, tendessero ad avere problemi di salute dopo la vaccinazione.

L’organismo di farmacovigilanza di Swissmedic è a conoscenza di tali segnalazioni. Le farmacie del gruppo “Rotpunkt Apotheke” stanno notando un aumento delle eruzioni cutanee. Le eruzioni cutanee correlate alla vaccinazione erano più comuni. “Lo attribuiamo principalmente al gran numero di vaccinazioni negli ultimi mesi”, afferma il presidente del consiglio di amministrazione Rudolf Andres.

Le eruzioni cutanee sono possibili dopo le vaccinazioni. “Si consiglia di indossare abiti larghi. Dovrebbero essere evitate docce e bagni caldi, nonché visite alla sauna”, afferma Andres. La farmacia consiglia di applicare impacchi freddi. “In caso di forte prurito, si consiglia di applicare un unguento antiprurito della farmacia”, afferma Andres.

Sul piano delle segnalazioni, Swissmedic sta raccogliendo i dati sugli effetti collaterali indesiderati da vaccino covid. 

“Fondamentalmente, gli effetti collaterali dopo la vaccinazione di richiamo sono stati segnalati anche dopo la prima e la seconda vaccinazione”, afferma il portavoce Alex Josty. Attualmente Swissmedic riceve segnalazioni di pomfi e orticaria segnalati in relazione alle vaccinazioni di richiamo. “Eruzione cutanea e ipersensibilità sono esplicitamente elencate come possibili effetti collaterali per entrambi i vaccini mRNA”, ha dichiarato Josty. 

Iscriviti alla nostra newsletter

eVenti Avversi

Read Previous

PARIGI E BRUXELLES VIETANO I FREEDOM CONVOY

Read Next

L’associazione svizzera Aletheia: “Non vaccinate i bambini. I rischi sono potenzialmente alti, i benefici no”