• Aprile 18, 2024

La dottoressa Naomi Wolf scopre il programma di depopolamento, evidente dai loro stessi documenti…

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


“Questo è un romanzo giallo in cui la domanda è: come impedire alle donne di avere bambini sani? Questa è la storia dei documenti Pf.zer”.

“Queste persone non vogliono che siamo autosufficienti”, ha concluso la dottoressa Naomi Wolf davanti a un pubblico dal vivo in occasione di un recente evento del VAC per le famiglie.

Vogliono che siamo dipendenti e spaventati”.

“Qual è la cosa che prendono maggiormente di mira? La nostra capacità di riprodurci”, ha affermato la dottoressa Wolf.

“Una cosa che le persone sono state libere di fare per migliaia di anni è accoppiarsi e dare la vita senza alcun intervento o aiuto dall’esterno. È un modo straordinario per dimostrare che la razza umana è autosufficiente e che può sopravvivere alle catastrofi. Ebbene, i Tech Bros. e probabilmente la Cina vogliono portarcelo via. Questo è evidente nei documenti della Pf.zer”.

“C’è una sezione dei documenti Pf.zer in cui la Pf.zer analizza gli eventi avversi e conclude che le donne ne subiscono il 72%”, ha proseguito. “E di questi – e queste sono parole di Pf.zer – il 16% sono “disturbi riproduttivi”, virgolette, rispetto allo 0,49% degli uomini. Quindi sono molto concentrati sulla riproduzione, sulla riproduzione femminile”.

“Sono convinta che stiano cercando di disturbare in particolare la riproduzione femminile”, ha precisato la dott.ssa Wolf. “E la domanda è: come faccio a saperlo? La risposta viene da ciò che sono andati a colpire. Questo è un romanzo giallo in cui la domanda è: come possiamo impedire alle donne di avere bambini sani? Questa è la storia dei documenti Pf.zer”.

“Nei documenti della Pf.zer c’è una tabella”, ha spiegato la dottoressa Wolf.

“E come donna, questa è una delle cose più dolorose cui assistere. E io sono ebrea, mia nonna ha perso nove fratelli e sorelle a causa dell’Olocausto. Quindi non lo dico con leggerezza: questo grafico è un grafico di tipo Mengele. È la scienza di Mengele”.

“Perché è la scienza di Mengele? Perché evidenzia 20 diverse cose terribili che possono accadere al ciclo delle donne”.

Altri eventi avversi riproduttivi sono elencati qui.

Ecco una parte dei 20 diversi modi in cui Pfizer ammette che il preparato m.R–NA può disregolare o influenzare la salute riproduttiva delle donne:

  • Sanguinamento mestruale abbondante – 27.685 casi
  • Disturbi mestruali (dolore, sanguinamento abbondante o assenza di mestruazioni) – 22.145 casi
  • Mestruazioni irregolari (durata irregolare del ciclo) – 15.083 casi
  • Mestruazioni ritardate – 13.989 casi
  • Dismennorrea (dolore durante le mestruazioni) – 13.904 casi
  • Sanguinamento intermestruale (sanguinamento tra le mestruazioni) – 12.424 casi
  • Amenorrea (assenza di mestruazioni) – 11.363 casi
  • Polimenorrea (mestruazioni multiple) – 9.546 casi
  • Emorragia vaginale (eccessivo sanguinamento del sistema riproduttivo femminile) – 4.699 casi.
  • Oligomenorrea (mestruazioni poco frequenti) – 3.437 casi.

“Ho davanti a me vite rovinate”, si rammarica la dottoressa Wolf.
“E loro [Pf.zer] le annotano con calma, una per una”.

In Francia esiste anche un gruppo chiamato Où est mon cycle, , che si traduce in “Dov’è il mio ciclo?”.

La dottoressa Wolf ha descritto “cose stranissime” all’interno dei documenti Pf.zer, come “bambine di dieci anni che hanno avuto le mestruazioni alla prima iniezione” e “donne in postmenopausa di 80 e 90 anni che hanno sanguinato di nuovo dopo l’iniezione”.

Per Pf.zer non era sufficiente guardare le donne rovinarsi, ha affermato la dottoressa.
“Ancora una volta, ripeto, se si tratta di un agente patogeno respiratorio, allora perché sono così concentrati sul sesso? A un certo punto, fanno accoppiare ratti maschi vaccnati e ratti femmina non vaccnati. Poi li uccidono, li sezionano e osservano le cellule dei loro organi sessuali. Quindi è chiaro che sono molto, molto concentrati sulla sessualità dei mammiferi”.

Accumulo dei materiali iniettati nei testicoli rispetto alle ovaie

“E non è necessario essere un luminare” per capire che le iniezioni di m. RN–A di Pf.zer causino problemi di fertilità, ha sottolineato la dottoressa Wolf.

“Non serve essere un genio per capire che se le donne hanno gravi problemi mestruali nel 2021, ci saranno problemi di fertilità nel 2023, giusto?”.

Fig. CH 1
L’andamento dei nati vivi mensili in Svizzera mostra un modello regolare di ripetizione periodica, con i mesi da gennaio a giugno 2022 che scendono chiaramente al di sotto dei valori dell’anno precedente. Il valore medio dei sei dati mensili provvisori finora riportati è chiaramente inferiore al livello dell’anno precedente per tutti i singoli mesi, per cui il calo delle nascite in Svizzera deve essere considerato un segnale molto forte.

“Ora siamo nel 2023”, si rammarica la dottoressa Wolf, “e i problemi di fertilità si stanno concretizzando”. Igor Chudov ha confrontato le banche dati dei paesi di tutto il mondo. Ci sono un milione di bambini scomparsi in Europa. Non sono mai nati. [In Scozia c’è un numero doppio di aborti spontanei e di aborti spontanei e nel mondo c’è un calo del 13-20% dei nati vivi. [A Tel Aviv il numero di aborti spontanei e di aborti spontanei è due o tre volte superiore a prima. E così via in tutto il mondo. E ora sappiamo perché. Ora conosciamo il meccanismo”.

“È un attacco non solo all’umanità, ma anche al nostro futuro”, ha dichiarato la dottoressa Wolf.

“Non è solo un attacco contro di noi. Non è solo un omicidio di massa, che è il linguaggio che Ofcom ha obiettato, ma è un attacco esistenziale. E pensateci cronologicamente. Mi preoccupa molto il fatto che una fonte britannica abbia detto di voler mettere sotto censura queste informazioni per 20 anni. Perché mi chiedo: cosa si aspettano che sia successo tra 20 anni?”.

“Penso che questa sia la punta dell’iceberg”, ha continuato. “Abbiamo [DailyClout/War Room Volunteers] un report sui turbo-cancro, un report sugli ictus, un report sui danni al fegato e ai reni”.

“Non voglio deprimervi, ma tutto intorno a voi ci sono persone che soffrono di malattie”, ha affermato la dottoressa Wolf. “Nessuno dei loro medici dice loro che queste malattie sono presenti nei Documenti Pf.zer come effetti collaterali e che ora ne comprendiamo i meccanismi”.

L’intero discorso della dott.ssa Wolf è disponibile nel video sottostante:

Cosa c’è nei documenti Pf.zer con la dott.ssa Naomi Wolf

SOURCE

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

La FDA lancia il sito web “Rumor Control” per combattere la “crescente diffusione” della “disinformazione” sulla salute

Read Next

JAMA Pediatrics: confermato il rischio nella fascia 5-17 anni. Nuovo STUDIO

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock