• Dicembre 2, 2022

LA PANDEMIA DEI VACCINATI – I dati mondiali di 188 paesi dimostrano che i più alti tassi di casi di Covid-19 sono nei paesi più vaccinati

L’analisi mondiale di 188 nazioni mostra una massiccia correlazione globale tra vaccinazione e tassi di casi più elevati di Covid-19, dimostrando che il mondo sta attualmente vivendo una PANDEMIA DI VACCINATI.

METODO

I dati sono stati analizzati dal sito “Our World in Data” della Johns Hopkins University su 247 milioni di casi di Covid-19 dall’inizio della pandemia al 31 ottobre 2021, per tutte le 188 nazioni in cui si hanno dati sia sulla percentuale di persone vaccinate, che sui casi cumulativi confermati per milione.

I risultati sui casi medi per milione di persone contro la percentuale di vaccinati sono stati i seguenti:

CONCLUSIONE

Quanto sopra mostra che l’incidenza dei casi aumenta in modo abbastanza lineare con la percentuale di persone vaccinate ad un tasso di 800 casi per milione per percentuale extra vaccinata.

Le nazioni con i tassi di casi più bassi sono quasi esclusivamente in Africa, che ha anche i tassi più bassi di vaccinazione.

Mentre le nazioni con i più alti tassi di casi hanno anche i più alti tassi di vaccinazione.

La conclusione inevitabile da tutti i dati che abbiamo fino al 31 ottobre è che i vaccini aumentano il numero di casi. Questo non è un campione rappresentativo di poche migliaia di casi da una nazione. È uno studio completo di tutti i casi finora in ogni nazione segnalante.

Esiste una massiccia correlazione positiva tra la percentuale di vaccinazione e il numero di casi.

Le vaccinazioni stanno chiaramente aprendo la porta al virus.

Nelle nazioni fortemente vaccinate come il Regno Unito, il tasso di casi negli over 30 completamente vaccinati è attualmente solo del 23-55% superiore al tasso di casi nei non vaccinati. Ma il tasso di casi nei non vaccinati è elevato a causa dell’infezione da parte di persone vaccinate.

La narrazione dei media è che i non vaccinati stiano infettando i vaccinati. Questi dati mostrano indiscutibilmente che è vero il contrario. Questa è ormai diventata una pandemia dei vaccinati.

Sta aumentando il numero di casi nei non vaccinati – perché il loro sistema immunitario viene danneggiato dai vaccini. Questo è ciò che i dati sopra stanno sottolineando.

Se non ci fosse stata alcuna vaccinazione nel Regno Unito, le cifre sarebbero ora più simili a quelle dei paesi africani, come si vede in basso a sinistra del grafico sopra.

Uno dei segnali più lampanti per confermare che i vaccinati stiano infettando i non vaccinati è il confronto tra il 71% di vaccinati in Israele e il 27% di vaccinati in Palestina.

Il grafico mostra Israele che supera la Palestina e si piazza al di sopra del livello medio mondiale dei casi.

L’analisi mondiale di 188 nazioni mostra una massiccia correlazione globale tra vaccinazione e tassi di casi più elevati di Covid-19, dimostrando che il mondo sta attualmente vivendo una pandemia di vaccinati.

fonte

Iscriviti alla nostra newsletter

eVenti Avversi

Read Previous

SVIZZERA La polizia arresta i proprietari di ristoranti che si sono rifiutati di controllare i certificati Covid

Read Next

ESCLUSIVO: “Dati falsificati”. La sperimentazione del vaccino Pfizer aveva gravi difetti, l’informatore lo confessa al BMJ