• Settembre 26, 2022

L’Immunità di gregge è impossibile

Secondo Luca Ricolfi, docente di Analisi dei dati dell’università di Torino e presidente della fondazione Hume, l’immunità di gregge è un obbiettivo irraggiungibile.

L’obiettivo di vaccinare l’80% degli over 12, recentemente ribadito dal generale Figliuolo, è del tutto inadeguato“, dice Luca Ricolfi.

Tre i motivi di fondo, “il primo è che, ai fini dell’immunità di gregge, conta la percentuale di vaccinati sulla popolazione totale, non su quella vaccinabile: l’80% di vaccinati sulla popolazione vaccinabile corrisponde a circa il 70% della popolazione totale”.

E dunque “la vaccinazione di tutta la popolazione può essere utile per rallentare l’epidemia, ma da sola non può bastare”.

Poi affonda: “Draghi si sta comportando come se stesse aspettando che la situazione precipiti al punto da consentirgli di imporre l’obbligo vaccinale senza colpo ferire”, ragiona Ricolfi, “da questo punto di vista il non far nulla su scuole, trasporti, cure domiciliari è perfettamente razionale: se sei convinto che l’unica salvezza è il vaccino per tutti, e magari non ti hanno spiegato che non potrà bastare, puoi essere tentato di creare le condizioni in cui tutti si saranno convinti che non c’è altro da fare”.

Alla domanda se il governo stia spingendo sulla vaccinazione di massa attraverso lo strumento del green pass e se l’obiettivo dell’immunità di gregge sia alle porte risponde:

“No, assolutamente no. Sull’immunità di gregge i politici ci stanno prendendo per il naso, e trovo incredibile che si continui a parlarne impunemente sui quotidiani e soprattutto in tv, nei talk show. L’obiettivo di vaccinare l’80% degli over 12, recentemente ribadito dal generale Francesco Figliuolo, è del tutto inadeguato”.

fonte

eVenti Avversi

Read Previous

Denunciato a Marsala nelle ultime ore decesso dopo seconda dose Pfizer

Read Next

Tre studi dimostrano che i vaccini non funzionano.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.