• Febbraio 7, 2023

“Non mi metteranno a tacere”: la dottoressa che ha scoperto Omicron è stata pressata da politici e scienziati internazionali per non dire che è “mite”

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


La dottoressa sudafricana che è stata una delle prime persone a lanciare l’allarme sulla variante Omicron, afferma di essere stata pressata da politici e scienziati “per non dichiarare pubblicamente che si trattasse di una malattia lieve” e per dire invece che il ceppo fosse “pericoloso“.

La dottoressa Angelique Coetzee – presidente della South African Medical Association – è stata una delle prime a identificare la variante Omicron.

Nel novembre 2021, Coetzee ha iniziato a vedere pazienti con “sintomi particolari”, tra cui “affaticamento intenso”.

“Presentano una malattia lieve con sintomi di dolori muscolari e stanchezza per un giorno o due”, ha dichiarato Coetzee a novembre. “Finora, abbiamo rilevato che le persone infette non soffrono di perdita del gusto o dell’olfatto. Potrebbero avere una leggera tosse. Non ci sono sintomi prominenti. Di quelli infetti, alcuni sono attualmente in cura a casa”.

Si è scoperto che i pazienti di Coetzee erano infetti da SARS-CoV-2 – B.1.1.529, un ceppo più comunemente noto come variante Omicron.

Dopo che Coetzee ha reso pubbliche le sue scoperte, è stata inondata di richieste di rivedere la sua posizione sul fatto che il nuovo ceppo COVID-19 fosse “lieve”.

“Mi è stato detto di non dichiarare pubblicamente che si trattava di una malattia lieve”, ha dichiarato Coetzee al quotidiano tedesco Welt questa settimana. “Mi è stato chiesto di astenermi dal fare tali dichiarazioni e di dire che si tratta di una malattia grave. Ho rifiutato”.

Coetzee ha ribadito: “Sulla base del quadro clinico non ci sono indicazioni che abbiamo a che fare con una malattia molto grave”.

“Il corso è per lo più mite”, ha continuato. “Non sto dicendo che non ti ammalerai, ma sarà mite.”

Coetzee – che è stato un medico per 33 anni – ha fatto riferimento alle linee guida dell’Organizzazione Mondiale della Sanità per la gestione del COVID-19 lieve:

Ha continuato: “Una malattia grave è quella in cui vediamo infezioni respiratorie polmonari acute: le persone hanno bisogno di ossigeno, forse anche di respirazione artificiale. Lo abbiamo visto con Delta, ma non con Omicron”.

Coetzee ha giurato: “Non mi metteranno a tacere”.

La dottoressa ha inoltre rilasciato un’intervista al Daily Telegraph australiano questa settimana, dove ha ribadito di essere obiettivo di “attacchi” da parte di scienziati e politici internazionali.

“A causa di tutte le mutazioni del Covid, tutti questi scienziati e politici che non sono del Sud Africa mi hanno contattato dicendomi che mi sbagliavo quando ho parlato, che si trattava di una malattia grave … mi dicevano che non avevo idea di cosa stessi dicendo, continuavano ad attaccarmi”, ha raccontato Coetzee.

“In Sudafrica è una malattia più leggera, ma in Europa sarà una malattia grave, grave, è quello che i politici vogliono che io dica … c’è stata molta pressione da parte di scienziati e politici europei che mi hanno detto: “Per favore, non dire che si tratta di una malattia lieve”.

“Mi accusano di mentire, di minimizzare Omicron … nella loro mente, è impossibile che una malattia con più di 38 mutazioni sia lieve “, ha spiegato.

“Ma ho affermato molte volte che può essere una malattia grave se non sei vaccinato e hai comorbidità, ma per la maggior parte delle persone è una malattia lieve. Io sono quella che ha visto i pazienti di prima mano, ma i politici non vogliono ascoltare”.

Coetzee osserva che se la ricerca clinica le dimostra che si sbaglia, allora si scuserà.

“Non cederò alle pressioni e non mi faccio facilmente intimidire”, ha affermato.

In entrambe le interviste, non ha rivelato esattamente quali “scienziati e politici” abbiano tentato di convincerla a tornare indietro sulle sue osservazioni riguardo Omicron. Ha comunque detto di essere stata messa sotto pressione da scienziati del Regno Unito e dei Paesi Bassi.

Source

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

“CONVOI DE LA LIBERTE’ “: Macron invoca “La più grande calma”… Solo un mese fa voleva fare “incazzare” i no vax

Read Next

STOP a Pfizer per l’autorizzazione delle due dosi di vaccino Covid nei bambini sotto i 5 anni. Dati insufficienti per l’ FDA

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock