• Ottobre 6, 2022

Pfizer e FDA sapevano: IL VACCINO PASSA ATTRAVERSO IL LATTE MATERNO. Nuovi dati PFIZER

di Igor Chudov

Dagli ultimi dati rilasciati si evince che sia la casa farmaceutica che l’agenzia di regolamentazione, fossero a conoscenza dei pericoli del vaccino per le donne in gravidanza e in allattamento. Durante la breve sperimentazione infatti sono state registrate solo due nascite, una ha avuto successo e l’altra ha provocato la morte infantileL’allattamento al seno è pericoloso per i neonati ed è dimostrato che il vaccino riesce a trasmettersi dalla madre al figlio attraverso il latte materno.

C’è una scoperta interessante nel rapporto post-marketing di Pfizer a pagina 12:

  • 270 gravidanze si sono verificate e sono state segnalate (questo include gravidanze normalmente in progressione che non erano ancora arrivate a termine)
  • 1 gravidanza è terminata con un “parto normale” (congratulazioni)
  • 1 gravidanza è terminata con “morte neonatale” (morte del neonato)
  • Non sono state segnalate altre nascite
  • 238 gravidanze non hanno avuto esito perché erano ancora in corso
  • Ci sono stati 25 aborti spontanei (che si sono verificati all’inizio delle gravidanze) e una “morte fetale”. L’aborto spontaneo avviene nelle prime 20 settimane di gravidanza. Ci sono state altre 7 interruzioni di gravidanza.

Se io fossi un’agenzia di regolazione e se un’azienda presentasse un prodotto che si traduce in una proporzione 50:50 tra nascite e morti neonatali, personalmente sarei allarmato. Chiederei una pausa nella somministrazione alle donne fertili, fino a quando non fossero fatte ulteriori indagini.

Probabilmente invece la FDA non si è assolutamente preoccupata di questo, non ce l’ha detto, e ha anche deciso di rifiutare la pubblicazione di documenti che lo dimostrano. Tutto quello che hanno detto è che fosse “sicuro ed efficace per le donne incinte“. Perché la scienza…

Forse la parte più interessante è il numero di effetti avversi che coinvolgono NEONATI che sono stati allattati al seno da madri vaccinate:

Su 133 madri vaccinate per l’allattamento al seno segnalate, ci sono stati 17 casi di eventi avversi in neonati allattati al seno. Tre di questi sono stati riportati come “seri”.

Questi eventi avversi dimostrano che l’allattamento al seno dopo la vaccinazione non si traduce in “un innocuo passaggio di anticorpi”. Ha creato eventi avversi, compresi eventi avversi GRAVI, in quei neonati allattati al seno.

Nonostante ciò, i media e le istituzioni hanno continuato a insistere sul fatto che non ci sono “gravi effetti collaterali del vaccino COVID-19” e “nessun problema con l’allattamento al seno”, ed è una menzogna adesso lo sappiamo.

Iscriviti alla nostra newsletter

eVenti Avversi

Read Previous

Miocardite improvvisa per il calciatore 31enne Daniele Forte

Read Next

Nessuno vuole la quarta dose. Meno dell’8% degli immunocompromessi in Italia ha ricevuto la dose e poco più del 7% in Israele dove è indicata per tutti gli over 18