• Aprile 13, 2024

Ricoverato per covid Enrico Pirondini, vaccinato, ex direttore de “La Provincia” di Cremona. Scrive: “Com’è stato possibile?”

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


Enrico Pirondini, 72 anni, ex direttore de “La Provincia” di Cremona, è stato ricoverato per covid nei giorni scorsi. Aveva già ricevuto due dosi del vaccino.

Riporta nel suo diario, ieri 3 novembre.

“Scrivo ancora dal bunker Covid di Reggio Emilia. Padiglione infettivi. Blindato e isolato da giorni. Letto 14.

In stanza entrano solo infermieri con scafandro. Sembrano palombari. Poche parole, gesti sicuri, tante accortezze. Il virus fa paura.

Sono momenti difficili, l’anima “non vibra più“ come diceva la poetessa Alda Merini. La solitudine è una pace inaccettabile. Perché “imposta“, perché nutre pensieri cupi, perché è il campo da gioco di satana. I palombari lo sanno e  ti sommergono di antidepressivi.

Le cure cominciano all’alba con la misurazione della temperatura e della glicemia. E  si va avanti fin quasi a mezzanotte. Con prelievi, antibiotici, misteriosi infusi (misteriosi almeno per me), tac a sorpresa, tamponi molecolari.

Prima di cena (al tramonto) non manca mai l’iniezione di Eparina nella pancia; è un farmaco “ efficace è sicuro “, garantisce l’Organizzazione Mondiale  della Sanità. È un formidabile  anticoagulante, mi mette al riparo da eventuali trombosi. La circolazione del sangue  è salva. Medici e paramedici seguono rigorosi protocolli.

Sono regolarmente vaccinato e, con mia moglie, ho beccato il Covid.  Come è stato possibile? Chi l’ha trasmesso se eravamo in quarantena volontaria? Mistero. Forse tutto è partito da una nipotina in visita  che era negativa al tampone e nessuno immaginava invece che il virus era già in viaggio.

D’accordo. E le nostre vaccinazioni? Mi sono fatto un’idea, peraltro condivisa nel mio padiglione: i vaccini hanno una “ copertura “ di fatto inferiore alle attese. Di qui la necessità della terza dose.

Sarà. A complicare il quadro va ricordato che nessuno  dei sintomi simil-influenzali (febbre, tosse, mal di testa, respiro corto, dolori muscolari, stanchezza, perdita dell’olfatto e del gusto) si era manifestato prima del fatal tampone positivo.

Quindi l’arrivo del 118, il ricovero urgente, sette ore in barella al Pronto soccorso (intasato),l’isolamento  nel reparto bunker, le cure tempestive, la stanzetta blindata. Comunico solo con il tablet. Gli amici vogliono sapere. 

A tutti raccomando l’igiene personale e di stare molto attenti. E limitare  – ad esempio – il contatto  con le superfici potenzialmente infette negli spazi pubblici: corrimano, maniglie, sostegni, pulsanti.

E pure le merci nei supermercati: sono potenziali veicoli di contagio. E se qualcuno ha ancora dei dubbi venga qui nel padiglione (strapieno) degli infettivi, sentirà storie illuminanti.

E scoprirà come si vive aggrappati a mascherine di ossigeno, flebo, aghi nelle vene, grappoli di antibiotici detti “antivita“. Perché è vero che fanno strage di batteri ma si fanno pagare salato, impoveriscono la nostra flora batterica indiscriminatamente.

Non distinguono i batteri buoni da quelli cattivi. Paradossalmente rinforzano alcuni  batteri pericolosi  che, come ogni forma di vita, si adattano per sopravvivere alle minacce. Si imparano molte cose a stare qui”.

FONTE

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

La vera pandemia è appena iniziata, e sono i decessi e i danni da vaccini COVID nei giovani

Read Next

Viterbo. 34enne colpita da pericardite dopo vaccini Pfizer. “La mia vita è stravolta. Ho dolori anche solo per farmi la doccia o asciugarmi i capelli”

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
100% Free SEO Tools - Tool Kits PRO