• Giugno 25, 2022

Sviluppo della malattia di Graves dopo la vaccinazione a mRNA Covid-19, è il quinto caso clinico documentato

La malattia di Graves è una patologia autoimmune, nel corso della quale il sistema immunitario produce degli autoanticorpi noti come immunoglobuline stimolanti la tiroide (TSI) che agiscono similmente all’ormone stimolante la tiroide (TSH), inducendo la ghiandola tiroidea a produrre un eccesso di ormoni tiroidei

Prove crescenti hanno rivelato l’interrelazione tra tiroide e sindrome respiratoria acuta grave coronavirus 2 (SARS-CoV-2) per spiegare la disfunzione tiroidea e i disturbi autoimmuni della tiroide osservati dopo la malattia da coronavirus 2019 (COVID-19). Ci sono segnalazioni limitate di disfunzione tiroidea dopo la vaccinazione Covid-19.

Un nuovo studio documenta la correlazione tra questa patologia e la vaccinazione Covid-19.

Metodi: Segnaliamo un caso di una donna cinese di 40 anni che ha sviluppato la malattia di Graves dopo il vaccino mRNA BNT162b2. Una ricerca nei database pubMed ed Embase dal 1° settembre 2019 al 31 agosto 2021 è stata eseguita utilizzando le seguenti parole chiave: “COVID”, “vaccino”, “tiroide”, “tiroidite” e “Graves”.

Risultati: Una donna cinese di 40 anni che aveva una storia di ipotiroidismo di 8 anni che richiedeva la sostituzione della tiroxina. I suoi anticorpi anti-perossidasi tiroidea e anti-tireoglobulina erano negativi alla diagnosi. Ha ricevuto la prima e la seconda dose di vaccino mRNA BNT162b2 rispettivamente il 6 aprile e il 1° maggio 2021. Ha sviluppato tireotossicosi ed è stata diagnosticata la malattia di Graves 5 settimane dopo la seconda dose di vaccino, con livello positivo di immunoglobuline stimolanti la tiroide, gozzo diffuso con ipervascolarizzazione sull’ecografia tiroidea e aumento diffuso dell’assorbimento tiroideo sulla scansione tiroidea al tecnezio. Sia gli anticorpi anti-perossidasi tiroidea che anti-tireoglobulina sono diventati positivi. È stata trattata con carbimazolo. La ricerca bibliografica ha rivelato quattro casi di malattia di Graves dopo la vaccinazione SARS-CoV-2, tutti dopo i vaccini a mRNA; e nove casi di tiroidite subacuta, dopo diversi tipi di vaccini SARS-CoV-2.

Conclusione: Il nostro caso rappresenta il quinto in letteratura della malattia di Graves dopo la vaccinazione SARS-CoV-2, con una presentazione insolita su una lunga storia di ipotiroidismo. I medici dovrebbero rimanere vigili sulla potenziale disfunzione tiroidea dopo la vaccinazione SARS-CoV-2 nell’attuale pandemia.

Link allo studio: Frontiers | Development of Graves’ Disease After SARS-CoV-2 mRNA Vaccination: A Case Report and Literature Review | Public Health (frontiersin.org)

Iscriviti alla nostra newsletter

eVenti Avversi

Read Previous

Gli atleti professionisti sono diventati il campanello d’allarme per gli eventi avversi da vaccino Covid?

Read Next

La Corte Suprema della Pennsylvania pone fine all’obbligo di mascherina scolastica