• Maggio 17, 2022

Tre 30enni, un 46enne e una 50enne. No, non diamo i numeri, sono solo le ultime vittime (note) di “malore improvviso”. Oramai non si muore d’altro


Malore improvviso, muore tecnico di radiologia di 38 anni

CORIGLIANO-ROSSANO – Muore tecnico di radiologia di 38 anni Francesco Piccolo è morto il giorno di Venerdì Santo all’improvviso. Non un nome qualunque e nemmeno un ragazzo qualunque di questa grande comunità. Francesco aveva 38 anni e 15 di questi li ha trascorsi in ospedale, di fianco a chi soffre.

Francesco Piccolo

Era tecnico di radiologia, all’ospedale “Giannettasio” di Rossano, ma soprattutto era una delle persone più solari che un malato potesse incontrare sulla sua strada. Non solo, era un punto di riferimento per la sua gente, per i suoi amici e per i suoi colleghi. Un tipo allegro e profondo. Una persona davvero speciale. Se n’è andato lasciando vuoto, tanto vuoto, incredulità e sgomento.


Bologna, muore mentre va in ospedale: indagini

Il pm ha disposto l’autopsia sul corpo del 37enne. Dai primi accertamenti il decesso potrebbe essere stato causato da un malore.

featured image

Bologna, 21 aprile 2022 – Un fascicolo aperto, senza iscritti al momento, per fare piena luce sulla morte del 37enne di Budrio che ha perso la vita martedì pomeriggio attorno alle 16.30 mentre veniva trasportato in auto verso l’ospedale di Bentivoglio. È questa la scelta della pm Cavallo, che al termine di una lunga giornata di accertamenti sul cadavere dell’uomo, trovato al chilometro cinque della strada provinciale 45, all’altezza di San Marino di Bentivoglio, ha disposto l’autopsia sul corpo del 37enne oltre agli esami tossicologici. Questi i prossimi passi, che troveranno attuazione in questi giorni, per chiarire definitivamente le cause della morte, che già durante i rilievi sul posto condotti dai carabinieri della compagnia di Molinella assieme al medico legale si sono indirizzati sul binario d’ipotesi di un malore fatale dovuto all’assunzione di alcuni farmaci, che pare che il 37enne assumesse regolarmente a seguito di un personale percorso di cure. Ripercorrendo i fatti, seguendo il filo delle indagini eseguite appunto dai militari dell’Arma della compagnia di Molinella, tutto nasce nel pomeriggio di martedì, quando nella propria abitazione il 37enne accusa un primo malore, pare appunto a seguito dell’assunzione di farmaci. Un malore per il quale un vicino di casa della vittima lo soccorre, proponendosi di accompagnarlo in automobile all’ospedale di Bentivoglio. Sarebbe così che il 37enne e il suo soccorritore, un uomo di 80 anni, cominciano a dirigersi verso il nosocomio vicino. Durante il tragitto però le ricostruzioni riferiscono di un peggioramento delle condizioni dell’uomo, che forse in preda al panico avrebbe aperto la portiera dell’auto, forse in cerca di aria. La fuoriuscita dall’auto però non sarebbe stata determinante nella morte dell’uomo.


Malore improvviso, il bassista Simone Massarut muore a 30 anni

Una tragedia sconvolge la comunità di Velletri e la scena musicale dei Castelli Romani: è morto Simone Massarut, bassista di 30 anni, molto conosciuto nell’area dei castelli ed anche nell’agro pontino.

Simone Massarut

Il giovane originario di Velletri, che da qualche tempo si era trasferito ad Aprilia insieme alla compagna, è stato colpito da un malore improvviso alcune settimane fa, per giorni Simone ha lottato ma a causa delle complicanze è scomparso ieri.  

Increduli gli amici e i tanti musicisti che lo hanno conosciuto, che in queste ore sui social hanno lasciato tantissimi messaggi di cordoglio, ricordando con affetto lo sfortunato ragazzo.


Si accascia e muore durante un sopralluogo: lutto nella comunità di Galatone

VICENZA/GALATONE – Una morte improvvisa quella che ha colpito il 46enne Carlo Cardinale, presidente dello storico Milan Club di Galatone(Le).

La tragedia è avvenuta venerdì mattina a Vicenza dove l’uomo si trovava per motivi di lavoro: era, infatti, impiegato nella ditta salentina Alfa Impianti e in quel momento stava dirigendo i lavori di ristrutturazione di un asilo nido comunale. A stroncarlo un malore fulminante, a causa del quale si è accasciato a terra davanti ai colleghi. Immediata la chiamata al pronto soccorso, arrivato tempestivamente sul luogo, ma per lui, purtroppo, non c’era pù niente da fare.

L’uomo lascia la moglie e i due figli. In lutto l’intera comunità di Galatone, dove era molto conosciuto.


Messina, tragedia al Tribunale: un malore improvviso stronca la cancelliera Pina Guccione

La 50enne ha accusato un forte mal di testa e delle fitte al ventre dopo la pausa pranzo, si è accasciata al suolo di fronte ai colleghi.

Grave lutto si è abbattuto sul Palazzo Piacentini di Messina oggi pomeriggio. Un malore improvviso ha tolto la vita alla stimata Pina Guccione, cancelliera in Corte d’Appello e stretta collaboratrice della Presidenza. La donna, 56enne, era conosciuta per la sua gentilezza e il suo lavoro svolto con grande professionalità. Era da poco rientrata in ufficio dalla pausa pranzo, quando intorno alle 15 ha denunciato un forte mal di testa e delle fitte al ventre, poi si è accasciata a terra tra l’incredulità dei colleghi intervenuti. Inutili anche i soccorsi degli uomini del 118, che non sono riusciti a salvarla.

Iscriviti alla nostra newsletter

eVenti Avversi

Read Previous

Il guru Cartabellotta (Gimbe) è contrario all’abolizione dell’obbligo di mascherina al chiuso, ma andiamo a vedere cos’è GIMBE e da chi è finanziata…

Read Next

Djokovic torna a far riflettere: “È pazzesco escludere i tennisti di alcune nazionalità da Wimbledon”