• Gennaio 23, 2022

Tutti i protocolli di disintossicazione da scaricare e salvare

Questo articolo contiene tutti i protocolli di disintossicazione sicuri ed efficaci conosciuti che sia i vaccinati che i non vaccinati possono utilizzare per aiutare il corpo a rimuovere le sostanze nocive.

PROTOCOLLO DEL DR. ZELENKO

Il Dr. Vladimir (Zev) Zelenko è stato il primo in America (marzo 2020) a utilizzare un trattamento di successo ( e molto discusso) per il covid-19.

Candidato al premio Nobel, il dottor Zelenko è stato censurato e de-platformato attraverso  per aver condiviso la sua formula salvavita e per aver affermato che Covid-19 è un’ “arma biologica“.

I vaccini Covid-19 creano anticorpi killer e gli anticorpi killer sono bombe a orologeria che vengono attivate dall’esposizione a infezioni virali corrispondenti“, afferma il dottor Zelenko.

L’ Estere metilico dell’acido N-acetilneuraminico (NANA-ME) può secondo il dottor Zelenko, essere un alleato prezioso in questo caso. Afferma inoltre che “NANE-ME può prevenire l’aumento anticorpo-dipendente (ADE) che è causa di numerosissimi decessi“.

Il Dr. Zelenko spiega qui cosa fare dopo aver ricevuto un vaccino Covid.

Il protocollo del Dr. Zelenko contiene ivermectina, idrossiclorochina (HCQ), zinco, vitamina D3 e quercetina.

Il protocollo del Dr. Zelenko lo trovate qui.

Per sapere di più sul protocollo del Dr. Zelenko e guardare la sua ultima intervista, cliccare qui.

I prodotti proposti dal dottor Zelenco sono assolutamente reperibili.

I medici di America’s Frontline Doctors stanno aiutando le persone a ottenere l’ ivermectina, qui.

Studi medici scientifici:

  • Oltre 100 studi che dimostrano che la vitamina D3 è essenziale per il trattamento di Covid-19 possono essere visualizzati, qui.
  • Per consultare lo studio per il trattamento delle reazioni avverse causate da anticorpi patologici indotti da Covid-19 e vaccini, cliccare qui.
  • Per visionare lo studio di un team di ricerca slovacco che ha scoperto che l’ivermectina arresta la crescita cristallina degli idrogel di ossido di grafene all’interno del corpo, cliccare qui.

VITAMINA C

  • Studio che dimostra che l’acido ascorbico (vitamina C) è molto efficace nel ridurre la tossicità dell’ossido di grafene nel corpo, qui.
  • Questo studio dimostra che alte dosi di vitamina C rappresentano un trattamento efficace per Covid-19, anche per i malati critici, qui.
  • Infine, la vitamina C per via endovenosa (solo sotto la responsabilità di uno specialista) può essere utilizzata con successo per trattare i pazienti con Covid-19, qui.

Nota importante:

Se assumete più di 10.000 unità internazionali di vitamina D3 al giorno, dovete smettere di assumere tutti gli integratori di latticini e vitamina C per evitare coaguli di calcio.

N-ACETILCLSTEINA (NAC)

La ricerca di La Quinta Columna guidata dal dottor Ricardo Delgado, ha testato con successo un modo economico per rimuovere le nanoparticelle magnetiche di ossido di grafene dal corpo umano, usando N-acetil-cisteina (NAC) e zinco.

Questi due antiossidanti sono essenziali per degradare l’ossido di grafene“, afferma Delgardo.

NAC induce il corpo a secernere glutatione endogenamente e il glutatione può ridurre la tossicità dell’ossido di grafene fino a zero.

In questo articolo e video, il protocollo del dottor Delgado. Cliccare qui.

Studi scientifici:

  • Uno studio pubblicato su PubMed rivela che il NAC biocompatibile riduce l’ossido di grafene, qui.
  • In uno studio sugli animali in cui la proteina spike potenziata è stata utilizzata per causare danni polmonari legandosi ai recettori ACE2, gli animali sono stati curati usando NAC, qui.
  • Maggiori informazioni su NAC qui.

Disposizioni:

La Quinta Columna consiglia di assumere NAC 600-750mg, come prima cosa al mattino a stomaco vuoto. Assumere anche 2x compresse di zinco, 25mg ciascuna.

Secondario: Astaxantina 5mg, Quercetina, cardo mariano, Vitamina D3.

PROTOCOLLO DEL DR. RIMA

Dr. Rima Laibow raccomanda di assumere 900mg di NAC al giorno fino a un massimo di 1400mg.

Poiché il NAC è un amminoacido, è sicuro consumarlo in una forma naturale non farmaceutica.

Se si utilizza un NAC farmaceutico sintetico, consultare un medico sul dosaggio.

Oltre al NAC, il Dr. Rima utilizza anche il seguente protocollo.

Protocollo del Dr. Rima

SURAMINA

Vale la pena citare anche il protocollo della Dr. Judy Mikovitz . Secondo la dottoressa Mikovitz la Suramina è l'”antidoto” per gli effetti collaterali dei farmaci anti Covid-19, cliccare qui.

La suramina è una sostanza naturale derivata dagli aghi di pino.

TÈ CON AGO DI PINO

Aghi di pino, abete rosso, cedro e abete (conifere), contengono Shikimate (acido shikimico) e una serie di altri metanutrienti che aumentano l’immunità, idratano e contribuiscono alla disintossicazione delle nanoparticelle di ossido di grafene a livello cellulare.

L’olio di ago di pino e il tè dell’ago ringiovaniscono le cellule e agiscono come un antistress naturale, antidolorifico e antibiotico. Trattano ogni tipo di dolore, stress, trauma e PTSD perché agiscono direttamente sui nervi, bypassando il sistema nervoso. È uno dei pochi meta nutrienti capace di cancellare la memoria cellulare del trauma. In sostanza, tutti dovremmo bere tè di aghi di pino o assumere olio di pino.

SHIKIMATE

Lo Shikimate è stato usato nella medicina tradizionale cinese per contrastare le pestilenze e le pandemie. Lo Shikimate arresta le infezioni respiratorie e la replicazione virale. Può essere trovato in dosi elevate nel tè con aghi di pino. Si trova anche in grande quantità in anice stellato, finocchio e radice, foglia e fiore di tarassaco.

Lo scienziato di fama mondiale Mike Adams, Health Ranger e fondatore di Natural News, spiega come è possibile estrarre facilmente Shikimate da queste erbe usando una macchina per caffè espresso, qui.

Come altri esperti, l’Health Ranger ha formulato un protocollo di disintossicazione post vaccinazione, qui.

PROTOCOLLO DI DAVID WOLF

È molto importante consumare il maggior numero possibile di super alimenti, erbe, spezie e medicine naturali che contengono Shikimate. David Avocado Wolf è un guru della salute di fama mondiale da 20 anni.

Per seguire il protocollo di David Avocado Wolf : Riassunto del protocollo Spike Protein – David Avocado Wolf , qui

Nota importante:

Si prega di consumare solo le forme naturali dei prodotti presentati, nella loro forma farmaceutica devono essere evitati a causa di proprietà apertamente tossiche.

IDRATAZIONE

Distributore ACEA Dr. Ariyana

Love, ND Email: metanutrients@protonmail.com

L’idratazione è la chiave per la salute, per la disintossicazione e per l’utilizzo di questi protocolli: tutti.

Se il vostro corpo è disidratato, non può assorbire correttamente le particelle nutrizionali e quei componenti saranno espulsi e andranno persi.

Il 97% della popolazione mondiale è tendenzialmente disidratato e il 76% è cronicamente disidratato. Ciò è dovuto al fatto che la maggior parte della nostra acqua potabile è a base acida e le molecole sono semplicemente troppo grandi per essere assorbite dalle nostre cellule.

La disidratazione ostacola la comunicazione cellulare. Bere 8 bicchieri d’acqua al giorno non idrata a meno che non contenga elettroliti.

È estremamente importante mantenere il livello di PH del corpo in equilibrio, restare sempre in uno stato alcalino. Un corpo acido è un terreno fertile per la malattia. Gli elettroliti non solo vi manterranno idratati, ma equilibreranno anche il PH.

Il tè con ago di pino è un elettrolita naturale e molto idratante mentre reintegra le cellule. Anche il sale marino è un elettrolita naturale. Il sale marino normale ha tra 16-24 minerali, ma il sale dell’Himalaya contiene 87 minerali che è esattamente la stessa soluzione salina del sangue. Quindi togliete il sale da tavola e sostituitelo con sale dell’Himalaya.

Formula di idratazione:

Aggiungere un pizzico di sale dell’Himalaya a un litro d’acqua. Spremere un quarto di lime fresco o succo di limone (il lime è meno astringente e altrettanto buono). Questo crea una formula elettrolitica completa che idrata completamente.

ANTIOSSIDANTI E TÈ ROOIBOS

Consumate cibi, erbe e nutrienti ad alto contenuto di antiossidanti che consentono al vostro corpo di disintossicarsi dai veleni. Il tè africano chiamato Rooibos è un meta antiossidante ed è ampiamente disponibile nei supermercati di tutto il mondo.

Si ritiene che gli asiatici abbiano i tassi di cancro più bassi a causa del consumo giornaliero di tè verde. Bere una tazza di tè Rooibos equivale a consumare 50 tazze di tè verde per il suo effetto antiossidante. Rooibos è anche molto idratante.

BAGNI NEL BOSCO

Ultimo ma non meno importante, trascorrere 45 minuti nella foresta respirando milioni di spore di vita, aumenta le cellule killer del tuo corpo del 50%. Questa recente scoperta fenomenale, è stata denominata dagli scienziati “Forest Bathing”.

INFORMAZIONI AGGIUNTIVE

Il giornalista investigativo Ramola D. ha ulteriori raccomandazioni per disintossicare le nanoparticelle di ossido di grafene (GO) dopo l’esposizione ambientale, qui.

La dottoressa Carrie Madej suggerisce bagni disintossicanti regolari con argilla bentonitica per aiutare il corpo a rimuovere le nanoparticelle GO.

L’olio di CBD e la cannabis aiutano il corpo a purificarsi dalle nanoparticelle GO.

Il biossido di cloro può disintossicare da GO.

MSM è un altro integratore che ripristina i livelli di glutatione.

Il bicarbonato di sodio E500 (bicarbonato di sodio) aiuterà a mantenere il livello del PH in un equilibrio alcalino.

Super Blue Green Algae è un meta nutriente miracoloso che chela il sangue e rimuove i metalli pesanti, qui.

Le pentole Saladmaster ti consentono di trattenere fino al 98% della nutrizione durante la cottura del cibo. Le padelle Saladmaster sono realizzate in titanio e acciaio inossidabile chirurgico e non rilasciano alcun metallo nel cibo.

ATTENZIONE: Le informazioni contenute nel Sito hanno esclusivamente scopo informativo, possono essere modificate o rimosse in qualsiasi momento, e comunque in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento.
Le informazioni contenute nel Sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica.
Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata.
Se si hanno dubbi o quesiti sull’uso di un medicinale è necessario consultare il proprio medico.

Iscriviti alla nostra newsletter

eVenti Avversi

Read Previous

Scafati (Salerno). Tre ricoveri in terapia intensiva. Tutti vaccinati con doppia dose

Read Next

L’attrice Melle Stewart (40 anni) in gravi condizioni dopo il vaccino. Dopo tre settimane di coma, aperta raccolta fondi per le cure di riabilitazione