• Maggio 24, 2024

Vi ricordate del vaiolo delle scimmie? Ebbene, ecco servito un altro fallimento. JYNNEOS non riesce a fermare la malattia – STUDIO

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


Del Dott. PETER A. MCCULLOUGH

Risultati deludenti sulla protezione dalle malattie sessualmente trasmissibili maschili.

Il Presidente Biden ha ritirato la dichiarazione di emergenza nazionale per il vaiolo delle scimmie il 31 gennaio 2023, dopo che è stato chiarito che la trasmissione da uomo a uomo avveniva in gran parte in uomini più giovani che consumavano rapporti sessuali con altri uomini.

Gli individui più anziani, gli over 50 sembravano essere protetti dalla vaccnazione antivaiolosa infantile e coloro che non avevano comportamentali sessuali a rischio non erano interessati.

Inoltre, il vaiolo delle scimmie (MPOX) è facilmente trattabile con tecovirimat, un farmaco sicuro ed efficace disponibile per via orale e endovenosa.

Circa 1,2 milioni di americani sono stati incoraggiati ad assumere il vaccno Jynneos della Bavarian Nordic senza che alcuno studio randomizzato precedente ne dimostrasse la sicurezza o l’efficacia nell’uomo. Ora la comunità medica sta scoprendo il fallimento del vaccno Jynneos nella letteratura scientifica.

Poiché la metodologia case-control tende a sovrastimare l’efficacia del vaccno e non è un sostituto adeguato di uno studio randomizzato, quando vediamo che l’efficacia del vaccno è molto inferiore al 90%, è probabile che la protezione reale sia molto deludente.

Vice et al. hanno utilizzato la cartella clinica elettronica EPIC il 15 agosto 2022 e il 19 novembre 2022 per valutare l’impatto del vaccno MPOX e hanno riscontrato che tra 2193 pazienti caso e 8319 pazienti di controllo (HIV), 25 pazienti caso e 335 pazienti di controllo hanno ricevuto due dosi (vaccnazione completa), tra i quali l’efficacia vaccnale aggiustata stimata è stata del 66%.0% (intervallo di confidenza [CI] al 95%, da 47,4 a 78,1), e 146 pazienti di caso e 1000 pazienti di controllo hanno ricevuto una dose (vaccnazione parziale), tra i quali l’efficacia aggiustata del vaccno è stata stimata al 35,8% (CI al 95%, da 22,1 a 47,1).

Un gruppo di controllo più appropriato, costituito da uomini gay non vaccnati senza HIV, avrebbe potuto dimostrare una VE ancora peggiore per il vaccno. Possiamo quindi concludere che il vaccno Jynneos ha un’efficacia modesta o scarsa nel bloccare la MPOX.

Il CDC ha segnalato un focolaio dal 17 aprile al 5 maggio 2023, un totale di 12 casi confermati e uno probabile di MPOX sono stati segnalati al Dipartimento di Sanità Pubblica di Chicago. Tutti i casi riguardavano uomini sintomatici. Nessuno dei pazienti è stato ricoverato in ospedale. Nove (69%) dei 13 casi riguardavano uomini che avevano ricevuto 2 dosi di JYNNEOS. Quindi due terzi dei casi erano completamente vaccnati, il che suggerisce che il vaccno è un fallimento.

Link correlati:

https://emergency.cdc.gov/han/2023/han00490.asp#:~:text=This%20week%2C%20CDC%20and%20local,cases%20were%20among%20symptomatic%20men.

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

Peter Doshi: -Abbiamo cercato di migliorare l’etichettatura: la FDA ha risposto “no grazie”-

Read Next

Contaminazione e frode

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
100% Free SEO Tools - Tool Kits PRO