• Dicembre 6, 2022

Cardiologo Fabio Angeli: “C’è correlazione tra vaccino covid e ipertensione”. STUDIO italiano

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


Trovata la correlazione tra il rialzo della pressione sanguigna e il vaccino anti-Covid. Ad affermarlo è Fabio Angeli, docente di Malattie Cardiovascolari e primario di Cardiologia dell’Ircss Maugeri di Tradate, al Fatto Quotidiano.

 Alla base di questa affermazione uno studio tutto italiano del team che ha monitorato gli effetti su 350 mila soggetti. “Il nostro studio ha analizzato il meccanismo alla base di questa reazione: la proteina Spike si lega ai recettori che regolano la vasocostrizione ei livelli di pressione, questo legame determina una serie di reazioni che possono portare all’aumento della pressione in modo temporaneo o permanente”, ha detto il prof spiegando “che i valori di pressione alta, alla norma, sono stati registrati in circa il 3-5% dei soggetti sottoposti a vaccinazione anti-Covid-19. E non sono pochi”.

“Inoltre”, ha aggiunto Angeli, “abbiamo registrato reazioni avverse statisticamente maggiori nei soggetti già guariti da Covid, incluse crisi ipertensive seguite da tachicardia e altri disordini del ritmo cardiaco: la media è di 6 soggetti ogni 1.000 vaccinati”. Altro elemento chiave riguarda la permanenza della Spike nell’organismo: alcuni fenomeni hanno dimostrato che questo si può protrarre per settimane dopo la somministrazione del vaccino. Anche fino ad otto settimane. Se questa permanenza, poi, delle proteine ​​Spike prodotte dai vaccini termine possono generare altri tipi di eventi avversi nel medio o lungo è ancora da definire.

Lo studio “Ipertensione dopo vaccinazione anti-COVID-19” è stato pubblicato sul Giornale Italiano di Cardiologia, riportiamo qui i punti salienti:

“Nonostante i risultati positivi dei trial in termini di efficacia e sicurezza2,3,5-8, lo sviluppo di complicanze gravi come le mio(peri)carditi9-11 e serie (soprattutto tromboemboliche)12-15 registrate dopo la somministrazione dei vaccini, ha imposto una stretta monitorizzazione di eventuali effetti collaterali ed eventi avversi[…] Le segnalazioni riguardano soprattutto Comirnaty (Pfizer) che è stato il più utilizzato, e solo in minor misura Vaxzevria e Spikevax[…]

Nelle ultime settimane sono comparse in letteratura anche segnalazioni sulla comparsa di inappropriati incrementi dei valori di pressione arteriosa dopo vaccinazione. Tali segnalazioni rivestono particolare interesse soprattutto alla luce delle recenti evidenze fisiopatologiche inerenti le verosimili interazioni tra vaccini e sistema renina-angiotensina-aldosterone[…]

CONCLUSIONI E PROSPETTIVE FUTURE

[…] Le segnalazioni di effetti collaterali ed eventi avversi seri non sufficientemente caratterizzati nei trial di efficacia hanno generato nella letteratura scientifica qualche dubbio sulla sicurezza dei vaccini anti-COVID-19 e richiesto un’attenta monitorizzazione di questi eventi. Tali preoccupazioni sono state anche generate dai dati inerenti un’abnorme carica infiammatoria registrata a livello di fegato e polmoni legata all’utilizzo di precedenti vaccini (sempre basati su proteine Spike virali) contro MERS e SARS-CoV-1[…]

L’effetto dei vaccini sui livelli di pressione arteriosa si fonda su meccanismi fisiopatologici caratterizzati dall’interazione tra le proteine Spike prodotte dai vaccini (che una volta in circolo vengono definite “free-floating”) ed i recettori ACE2. Questa interazione, infatti, favorirebbe la “down-regulation” di tali recettori ed una sorta di paralisi funzionale degli stessi con conseguente accumulo di angiotensina II (e quindi incremento dei valori pressori) e ridotta formazione di angiotensina.

I dati riportati in letteratura che collegano vaccinazione ed eventi avversi (incluso il rialzo acuto della pressione arteriosa), oltre a stimolare lo studio dei meccanismi fisiopatologici sottesi, hanno anche generato una linea di ricerca sugli effetti dei vaccini nei pazienti precedentemente esposti al SARS-CoV-2. L’ipotesi, infatti, è che la vaccinazione di soggetti precedentemente esposti al SARS-CoV-2 possa produrre una intensa, seppur rara, risposta infiammatoria e trombotica[…]

RIASSUNTO

[…] Alcuni dubbi sono stati sollevati riguardo la sicurezza dei vaccini e basati sulla documentazione di rari ma gravi eventi sistemici insorti dopo la vaccinazione. Tra le reazioni avverse, alcune evidenze si sono accumulate sul potenziale effetto della vaccinazione sui valori di pressione arteriosa (rialzo acuto e significativo). I vaccini approvati in Europa producono la sintesi endogena della proteina Spike del SARS-CoV-2. Una volta sintetizzate dalle cellule vaccinate, le proteine Spike migrano sulla superficie cellulare da dove protrudono con una conformazione identica a quella delle proteine Spike del virus e generano una risposta anticorpale da parte del sistema immunitario. Quando le cellule target del vaccino muoiono o vengono distrutte dalla risposta immunitaria, le proteine Spike prodotte circolano sotto forma di proteine “free-floating”. Queste proteine Spike “free-floating” possono, quindi, legarsi ai recettori ACE2 (angiotensin-converting enzyme 2) provocando l’internalizzazione, degradazione e perdita delle attività catalitiche dei recettori stessi. Questo fenomeno provoca una rapida riduzione di angiotensina1,7 per la ridotta inattivazione dell’angiotensina II da parte dei recettori ACE2. Lo sbilanciamento tra angiotensina II (iperattivazione) e angiotensina (riduzione) può giocare un ruolo diretto nella genesi dell’acuto rialzo dei valori di pressione arteriosa sistemica”.

LEGGI LO STUDIO COMPLETO: Ipertensione dopo vaccinazione anti-COVID-19 | Giornale Italiano di Cardiologia – Organo ufficiale di Italian Federation of Cardiology  e Società Italiana di Chirurgia Cardiaca (giornaledicardiologia.it)

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

Scoperta italiana: il SARS-CoV-2 è un virus batteriofago (infetta i batteri). Nuove prospettive per cure, diagnosi e Long Covid

Read Next

Nuova rivoluzionaria scoperta: Gli ANTICORPI possono essere trasmessi per via aerea! STUDIO

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock