• Maggio 17, 2022

Decesso di Giada Furlanut. La denuncia di Stefano Salmè (Il Giornale di Udine): “Sembra che la seconda dose sia stata somministrata la scorsa settimana ma oggi nessun giornale ne vuole parlare!”

Pubblichiamo il video denuncia di oggi domenica 5 dicembre del Responsabile de “Il Giornale di Udine”, dott. Stefano Salmè, sul decesso della quattordicenne Giada Furlanut, morta all’ospedale Cattinara di Trieste dove era stata trasferita dall’ospedale di Monfalcone per una tromboembolia polmonare. La giovane, residente a Fiumicello Villa Vicentina (Udine), frequentava l’istituto alberghiero Pertini di Grado e giocava a pallavolo da diversi anni, prima nella squadra del suo paese e, da qualche tempo, nella Asd Pallavolo Pieris. Secondo alcune testimonianze, riportate nel video da Salmè, Giada Furlanut aveva deciso di sottoporsi al vaccino per poter continuare a giocare a pallavolo.

Al minuto 7:00 del video denuncia, Salmè riferisce: “Le nostre fonti ci dicono che la seconda vaccinazione era stata fatta la scorsa settimana. Oggi la notizia è su tutti i giornali, compreso il Messaggero Veneto, che confermano che Giada avesse fatto la doppia dose di vaccino ma non indicano la data. Non indicano la data perché? Loro che hanno grandi giornali, grandi redazioni, uomini, mezzi, perchè non garantiscono una piena trasparenza? Perchè non dicono la verità? I cittadini hanno diritto di sapere, perchè incominceranno a vaccinare i bambini dai 5 agli 11 anni. I cittadini, le famiglie, i genitori hanno il diritto di sapere quello che accade! Ci vuole trasparenza. L’informazione deve essere completa. Dicano quando è stata fatta la seconda dose di vaccino per Giada!”

“Questo è un tema di rilevanza pubblica”, continua Salmè, “loro devono dirci tutto! Non possono non essere trasparenti di fronte a questi casi tragici! Guardate la vigliaccheria dei giornaloni mainstream. Negli scorsi giorni c’erano paginate che raccontavano la sicurezza dei vaccini rispetto ai bambini. Paginate di pediatri, virologi, del Comitato tecnico, dei nostri politici, che hanno cominciato un bombardamento psicologico sui genitori per convincerli alla vaccinazione dei bambini che comincia tra pochi giorni. Oggi non c’è più una riga rispetto a questo tema! Vigliacchi! Non hanno avuto il coraggio oggi dopo la notizia della morte di Giada Furlanut!”

“Ma come già successo in passato”, conclude Salmè, “fra due o tre giorni ricominceranno, faranno finta di niente come accaduto altre volte”.

Iscriviti alla nostra newsletter

eVenti Avversi

Read Previous

AUSTRALIA-Lo stato di Victoria rimuove l’obbligo vaccinale a causa di forti tensioni sociali

Read Next

Ben Madgen, tra i più noti cestisti australiani: “mercoledì sono finito al pronto soccorso per una pericardite dopo la seconda dose di Pfizer”