• Aprile 18, 2024

Murdoch Children’s Research Institute (MCRI) e Università di Friburgo: “Attenzione prima di vaccinare i bambini sotto i 12 anni contro il COVID-19”

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


di Murdoch Children’s Research Institute

Qualsiasi decisione di vaccinare tutti i bambini sotto i 12 anni di età contro il COVID-19 deve essere presa con la dovuta cautela, considerando in dettaglio il rischio e i benefici, secondo una nuova revisione da parte di esperti internazionali di vaccini pediatrici.

La revisione, guidata dal Murdoch Children’s Research Institute (MCRI) e dall’Università di Friburgo, non sostiene o si oppone alla vaccinazione dei bambini contro COVID-19, ma piuttosto ha evidenziato i punti da considerare e la complessità delle decisioni politiche sulla vaccinazione di questa fascia di età.

Il professore Nigel Curtis dell’MCRI e dell’Università di Melbourne ha affermato che la revisione, pubblicata su Archives of Disease in Childhood, sostiene che sebbene la vaccinazione di massa COVID-19 di tutte le età possa diventare l’approccio standard a livello globale, è importante esaminare tutti gli argomenti relativi alla vaccinazione dei bambini piccoli.

“Se tutti i bambini di età inferiore ai 12 anni debbano essere vaccinati contro il COVID-19 rimane una questione scientifica aperta”, ha affermato. L’equilibrio tra rischi e benefici della vaccinazione COVID-19 nei bambini è più complesso che negli adulti, poiché i danni relativi derivanti dalla vaccinazione e dalla malattia sono meno ben stabiliti in questa fascia di età“.

La dott.ssa Petra Zimmermann dell’Università di Friburgo ha affermato che, oltre a prevenire la piccola minoranza di bambini che si ammalano gravemente di COVID-19, gli argomenti chiave per vaccinare i bambini sani consistono nel proteggerli dalle conseguenze a lungo termine come il COVID lungo e rari casi di sindrome infiammatoria multisistemica, oltre a ridurre la trasmissione in comunità e aiutare a prevenire la chiusura delle scuole e i danni indiretti dei lockdown.

“La vaccinazione di adulti e adolescenti sta già diminuendo la trasmissione della comunità ,di conseguenza riducendo i casi gravi e il rischio di nuove varianti del virus emergenti”, ha detto. “Vaccinare i bambini piccoli potrebbe anche aiutare a ridurre ulteriormente i danni indiretti causati dalla quarantena, dai blocchi, dai test ripetuti e dalla chiusura delle scuole”.

La revisione ha anche sottolineato che se il COVID-19 rimanesse una malattia generalmente lieve nei bambini potrebbe non essere necessario vaccinare tutti quelli di età inferiore ai 12 anni, il che ridurrebbe l’esposizione a rari effetti collaterali del vaccino, contribuirebbe a migliorare l’offerta globale di vaccini e preverrebbe qualsiasi impatto sui programmi di immunizzazione di routine.

“I programmi di immunizzazione di routine per bambini e adolescenti in tutto il mondo sono stati interrotti dalla pandemia”, ha detto il dottor Zimmermann. L’implementazione di un programma universale di vaccinazione COVID-19 per queste fasce d’età rischia di causare ulteriori ritardi utilizzando le risorse e il personale di consegna esistenti. Tuttavia, se la vaccinazione COVID-19 è combinata con la somministrazione di altri vaccini di routine, questo problema potrebbe essere ridotto”.

Il professor Curtis ha affermato che è importante considerare separatamente le decisioni sui vaccini per neonati, bambini piccoli e adolescenti e che i dati sull’efficacia e gli effetti avversi siano continuamente rivisti.

Sono necessari ulteriori dati per confermare che i benefici del vaccino nella prevenzione della malattia COVID-19 nei bambini sotto i 12 anni di età superino qualsiasi potenziale rischio“, ha affermato.

“Il monitoraggio costante della gravità della malattia COVID-19 in tutte le fasce d’età è fondamentale. Se una variante di preoccupazione emerge con una maggiore gravità nei bambini, ciò altererebbe l’equazione rischio-beneficio.

“Nei paesi a basso e medio reddito in cui la malattia COVID-19 è più grave nei bambini a causa delle condizioni di salute di base, potrebbe esserci una soglia più bassa per la vaccinazione dei bambini. Un vaccino monodose o a dose ridotta potrebbe essere un’opzione per questa fascia di età, che potrebbe anche ridurre il rischio di miocardite sperimentato dopo una seconda dose di un vaccino a mRNA.

Uno studio di fase due su 2500 bambini, di età compresa tra 5 e 12 anni, ha recentemente riferito che un vaccino a mRNA è sicuro, ben tollerato e produce robusti anticorpi neutralizzanti. I risultati dello stesso studio nei bambini sotto i cinque anni di età sono attesi entro la fine del 2021.

La Food and Drug Administration degli Stati Uniti ha recentemente raccomandato i vaccini Pfizer per i bambini di età compresa tra 5 e 11 anni. La Therapeutic Goods Administration ha indicato che i bambini piccoli in Australia potrebbero essere dichiarati idonei per un vaccino COVID-19 entro la fine di novembre, ma i dati sulla sicurezza a lungo termine e reali saranno probabilmente richiesti dalle autorità australiane prima di approvare i vaccini per questa fascia di età.

Source

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

Monique Morley, star del reality “The Bachelor”. Infarto e pericardite dopo la prima dose di Pfizer

Read Next

Salerno. Ricoverato per Covid ad Agropoli, muore il 46enne Vito Cardiello, vaccinato con doppia dose

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock