• Maggio 19, 2022

Roma. ATAC nel caos. Mille autisti e impiegati senza green pass. Centinaia di diffide all’azienda per la diffusione del contagio dei vaccinati senza controllo

Il colosso pubblico del trasporto autoferrotranviario del comune di Roma ATAC è in pieno caos. Circa mille dipendenti tra autisti, operai, macchinisti e impiegati hanno detto no al vaccino covid.

Inoltre, nel quartier generale di via Prenestina stanno arrivando, a centinaia, i reclami dei conducenti che non stanno prestando servizio dopo l’introduzione del green pass.
Negli uffici della direzione del Personale, c’è un faldone che si arricchisce ogni giorno di comunicazioni dei dipendenti che segnalano la loro mancata presenza in servizio a causa dell’assenza di misure di sicurezza. Si evidenzia, infatti, che nei mezzi di trasporto non sono garantite le distanze di sicurezza e si consente ai vaccinati di usufruire del servizio senza alcun controllo, con la possibilità di diffondere il virus.

Si legge, infatti, nelle diffide che senza le opportune distanze di sicurezza “il luogo di lavoro non è sicuro, in quanto anche i vaccinati non sono immuni dal covid e il Green pass non è lo strumento adatto a contenere i contagi” e si riservano di agire in giudizio per il risarcimento danni.

FONTE

Iscriviti alla nostra newsletter

eVenti Avversi

Read Previous

Bolsonaro ribadisce che non ci sarà alcun “passaporto sanitario” in Brasile, “La libertà è sopra ogni altra cosa”

Read Next

La denuncia della 43enne Charissa Olivia Klamn: anemia, embolia polmonare e microcoaguli dopo vaccino Moderna