• Febbraio 9, 2023

FDA finalmente OBBLIGATA al rilascio dei dati sulla sicurezza del vaccino Pfizer

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


di Children’s Health Defense

Un giudice federale mercoledì ha respinto un’offerta della Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti, con il supporto di Pfizer, per ritardare il rilascio ordinato dal tribunale di quasi 400.000 pagine di documenti relativi all’approvazione del vaccino Covid di Pfizer.

Il giudice federale Mark Pittman della Corte distrettuale degli Stati Uniti per il distretto settentrionale del Texas, in un ordine emesso il 2 febbraio, ha affermato che la FDA deve rilasciare versioni redatte dei documenti in questione secondo il seguente programma di divulgazione:

  • 10.000 pagine a testa, in scadenza entro il 1° marzo e il 1° aprile 2022.
  • 80.000 pagine a testa, da produrre entro il 2 maggio, il 1 giugno e il 1° luglio 2022.
  • 70.000 pagine da produrre entro il 1° agosto 2022.
  • 55.000 pagine al mese, entro il primo giorno lavorativo di ogni mese successivo, fino al completamento del rilascio dei documenti.

Se la FDA supera la sua quota mensile in un dato mese, può applicare quelle pagine extra a un mese successivo.

La sentenza della scorsa settimana è lo sviluppo più recente di caso giudiziario in corso, iniziato con una richiesta del Freedom of Information Act (FOIA) presentata nell’agosto 2021 da Public Health and Medical Professionals for Transparency (PHMPT), un gruppo di medici e professionisti della sanità pubblica.

PHMPT, un gruppo di oltre 30 professionisti della medicina e della salute pubblica e scienziati di istituzioni come Harvard, Yale e UCLA, nel settembre 2021 ha intentato una causa contro la FDA dopo che l’agenzia ha negato la sua richiesta FOIA originale.

In tale richiesta, PHMPT ha chiesto alla FDA di rilasciare “tutti i dati e le informazioni per il vaccino Pfizer“, compresi i dati di sicurezza ed efficacia, i rapporti sulle reazioni avverse e un elenco di ingredienti attivi e inattivi.

La FDA ha sostenuto di non avere abbastanza personale per elaborare la redazione e il rilascio di centinaia di migliaia di pagine di documenti, sostenendo che poteva elaborare solo 500 pagine al mese.

Ciò avrebbe significato che la cache dei documenti non sarebbe stata completamente rilasciata per circa 75 anni.

Nel suo ordine del 6 gennaio, Pittmann ha respinto la richiesta della FDA e ha invece richiesto all’agenzia di rilasciare 12.000 pagine di documenti entro il 31 gennaio e altre 55.000 pagine al mese in seguito.

Pfizer ha risposto all’ordine del 6 gennaio depositando un memorandum presso il tribunale il 21 gennaio, chiedendo di intervenire nel caso per “lo scopo limitato di garantire che le informazioni esenti dalla divulgazione ai sensi del FOIA siano adeguatamente protette in quanto la FDA rispetta l’ordine di questa Corte”.

Pfizer ha affermato di sostenere la divulgazione dei documenti, ma ha chiesto di intervenire nel caso per garantire che le informazioni legalmente esenti dalla divulgazione non vengano “divulgate in modo inappropriato“.

Come riportato da The Defender, questa richiesta, se accolta, avrebbe significato anche un ulteriore ritardo per il rilascio della prossima tranche di documenti, fino al 1 maggio.

Gli avvocati di PHMPT, in una nota presentata il 25 gennaio, hanno chiesto a Pittman di respingere la mozione di Pfizer, spingendo l’ordine di Pittman del 2 febbraio.

Il primo lotto di documenti prodotti nel novembre 2021, che ammontava a sole 500 pagine, ha rivelato che ci sono stati più di 1.200 decessi correlati al vaccino nei primi 90 giorni successivi al rilascio del vaccino COVID Pfizer-BioNTech.

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

Il calciatore del Monaco 1860, il 25enne Keanu Staude, completamente vaccinato colpito da miocardite improvvisa

Read Next

Il quotidiano tedesco Bild: “a Monaco tre calciatori con problemi cardiaci improvvisi. I cardiologi lanciano allarme”. Colpito anche il centrocampista 25enne Boubacar Barry. Il compagno di squadra Mërgim Mavraj con insufficienza polmonare

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock