• Febbraio 9, 2023

Magrini (AIFA) nega il danno dei frequenti richiami sul sistema immunitario e spinge per la QUINTA dose in autunno

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


“Il direttore dell’Aifa ha ricordato che “la quarta dose è una spinta in più, offerta a chi resta a rischio, partendo dal dato che dopo 4-5 mesi si ha una graduale perdita di efficacia”. Si era parlato, per le vaccinazioni dell’ipotesi “dell’immune exhaustion, ovvero della mancata produzione di anticorpi per esaurimento immunitario dopo stimoli ripetuti, MA E’ STATA COMPLETAMENTE ESCLUSA, se parliamo di intervalli fra le vaccinazioni superiori ai 4 mesi. Con la quarta dose gli anticorpi tornano ad aumentare oltre i livelli della terza”, ha affermato il direttore dell’AIFA Nicola Magrini in un’intervista.

Ma quali sono le fonti cui attinge per fare tali affermazioni? A quali studi fa riferimento?

Esiste uno studio che certifichi che gli stimoli ripetuti del sistema immunitario con richiami continui e ravvicinati non portino ad un affaticamento e quindi a una situazione di immunodepressione?

Di contro abbiamo tantissime prove che sia vero il contrario. In questi mesi abbiamo ampiamente documentato il rischio correlato a somministrazioni vaccinali frequenti e ravvicinate, vi proponiamo alcuni articoli da leggere sull’argomento:








In questo breve video clip, il dottor Robert Malone, l’inventore della tecnologia dell’mRNA, spiega come le iniezioni di mRNA di Pfizer compromettano il sistema immunitario di un paziente, determinando una malattia più grave (non meno grave) dopo che il paziente è stato successivamente esposto a patogeni virali. Si chiama Antibody Dependent Enhancement (ADE) ed è stato previsto sulla base dei risultati di esperimenti di ricerca sui vaccini di laboratorio eseguiti su animali, molti dei quali, di fatto, in seguito sono morti a causa dello sviluppo dell’ADE.

 La preoccupazione è che un numero significativo di pazienti umani iniettati di mRNA possa morire mesi dopo queste iniezioni di mRNA a causa dell’esposizione stagionale a patogeni virali.

GUARDA IL VIDEO: https://rumble.com/vkfz1v-the-vaccine-causes-the-virus-to-be-more-dangerous.html




I vaccini stanno causando una forma di AIDS – Dr. Robert Malone

“Ora abbiamo molti dati scientifici che stanno dimostrando che questi vaccini, in particolare i vaccini a RNA, stanno danneggiando le risposte dei linfociti T… Stanno causando una forma di sindrome da immunodeficienza acquisita… e lo possiamo vedere dal frequente [ aumento di] herpes, Epstein-Barr, [mononucleosi] infettiva, ecc.”




Potremmo davvero continuare a oltranza, vi invitiamo a dare uno sguardo sul nostro sito e ricercare tra le migliaia di articoli e pubblicazioni scientifiche pubblicate. Magrini ne avrà letta qualcuna?

Iscriviti alla nostra newsletter

Sostienici

Tutti noi di Eventi Avversi News vogliamo che siate sempre aggiornati. La nostra missione non è solo quella di tenere i riflettori accesi, noi vogliamo fornirvi i migliori contenuti. Se apprezzate il nostro lavoro e volete sostenerci, potete farlo con una libera donazione.


eVenti Avversi

Read Previous

Manifestazioni oculari dopo il vaccino COVID-19:  “palpebra, cornea e superficie oculare, retina, uvea, nervo, trombosi vascolare e altri in base alle diverse parti dell’occhio e dei tessuti adiacenti”- STUDIO

Read Next

Doppio vaccino covid in autunno. Per Moderna in arrivo bivalente

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato

Abbiamo rilevato che utilizzi adblock. Per proseguire la navigazione, per favore, disabilitalo sul nostro sito. Ci aiuta a mantenere i costi del servizio.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock